Menu
Cerca
Rinviato a giudizio

Omicidio di Franco Colleoni, il figlio Francesco comparirà davanti alla Corte d'Assise

Franco Colleoni è stato ucciso il 2 gennaio nel giardino della trattoria che gestiva, “Il Carroccio” a Brembo di Dalmine. Il figlio dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato

Omicidio di Franco Colleoni, il figlio Francesco comparirà davanti alla Corte d'Assise
Cronaca Dalmine, 13 Maggio 2021 ore 17:13

Comparirà davanti alla Corte d’Assise di Bergamo Francesco Colleoni, 34 anni, per l’omicidio del padre Franco, 68 anni, ex segretario provinciale della Lega. Franco Colleoni è stato ucciso il 2 gennaio scorso nel giardino della trattoria che gestiva, “Il Carroccio” a Brembo di Dalmine, al termine di una colluttazione con il figlio.

Il rinvio a giudizio è stato disposto oggi, giovedì 13 maggio, con giudizio immediato dal giudice per le indagini preliminari. La prima udienza è prevista per il 3 giugno. Il trentaquattrenne dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato, visti i rapporti di parentela con la vittima.

La ricostruzione dell’omicidio

Fatali per Franco Colleoni, secondo i risultati dell’autopsia, i colpi ricevuti alla testa, sbattuta contro il cordolo in pietra del cortile. In un primo momento il figlio Francesco aveva raccontato agli inquirenti di non aver incontrato il padre e di non essere entrato in casa, ma un’abrasione sulla guancia e alcuni dettagli resi durante la chiamata al 112 lo avevano tradito.

Ai carabinieri aveva poi ammesso di aver aggredito il padre al termine di una lite scoppiata sulla riapertura della trattoria, visto che i rapporti tra i due erano già tesi da tempo.

Secondo quanto ricostruito, Francesco avrebbe ricevuto una spinta dalla vittima e in un impeto d’ira avrebbe gettato a terra il padre facendogli sbattere più volte la testa su una pietra del cortile. L’ultima cosa che ricorderebbe l’imputato, però, sarebbe proprio lo spintone ricevuto.