fino a trenta giocatori

Dopo il Monopoly Bergamo e l’Albin’oca, arriva la tombola di Seriate (con indovinelli)

Un tabellone con 36 domande sul paese al posto dei numeri. Ogni giocatore avrà una cartella da 6 immagini. L'obiettivo è riconoscere nell'enigma un monumento, una chiesa, un luogo, controllare se c'è nella cartella e sperare di completarla prima degli altri

Dopo il Monopoly Bergamo e l’Albin’oca, arriva la tombola di Seriate (con indovinelli)
Pensare positivo Seriate, 23 Dicembre 2020 ore 17:29

Dopo il Monopoly di Bergamo e l’Albin’oca (di Albino), anche Seriate avrà il suo gioco: da un’idea del Gruppo di Mediazione Didattica, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, è nata infatti “Tombolando a Seriate”, la tombola costruita attorno a indovinelli su aneddoti, monumenti e particolarità della città. Nello specifico: si gioca su 1 tabellone con 36 indovinelli su Seriate (al posto dei 90 numeri), e ogni giocatore avrà una cartella da 6 immagini l’una. Il conduttore estrae la tessera, legge l’indovinello e i giocatori devono riconoscere nell’enigma un monumento, una chiesa, un luogo di Seriate, controllare se nella loro cartella il luogo è presente e sperare – come nella tombola tradizionale – di completare la cartella prima degli altri giocatori.

Un’iniziativa dal potenziale innanzitutto didattico, utile ad esempio per essere utilizzato nelle scuole (il pacchetto contiene trenta cartelle) o comunque con i più piccoli, per permettere loro di approfondire la conoscenza di Seriate divertendosi e sfruttando il potenziale che le attività ludiche hanno sulla memoria e sull’apprendimento; ma è anche un gioco che in qualche modo unisce più generazioni: gli indovinelli ad esempio non potranno che scatenare l’aneddotica dei più grandi, che avranno così un’occasione in più per “accompagnare” i più piccoli nei loro racconti di gioventù.

Lo sottolinea anche l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Ester Pedrini: «Ho accolto con grande entusiasmo questa iniziativa perché è un gioco istruttivo per momenti felici e divertenti  a trascorrere in famiglia. È un dono che ci fa sentire vicini a nonni e persone anziane che vivono in Rsa e che quest’anno non possiamo vedere».  Ma non solo: «è anche uno strumento utile per scoprire luoghi e monumenti di Seriate. Giocando si può approfondire la conoscenza della nostra città, perché ogni indovinello diventa spunto di conversazione fra generazioni, occasione di racconto da parte dei nonni verso i bambini, per insegnare loro la storia del territorio».

Un’iniziativa dal sapore natalizio, anche per risollevare queste festività un po’ più tristi del solito: «Da oltre 30 anni lavoriamo sul territorio con ricerche, pubblicazioni, mostre, interventi nelle scuole e visite guidate – ha dichiarato Rosanna Sandrinelli del Gruppo di Mediazione Didattica, ma questo particolare anno ci ha tenuto lontano. Pensando al Natale, che sarà diverso dagli altri, abbiamo aperto il cassetto dei nostri sogni e ideato una tombola speciale per trascorrere ore felici e di serenità in famiglia. Quale miglior gioco della tombola! Ma Tombolando è pensato anche come strumento semplice e divertente per leggere e conoscere il territorio in modo nuovo, tanto da distribuirlo ai ragazzi dello Sfa e nelle scuole primarie come sussidio didattico».

La tombola sarà distribuita allo Sfa, alla Rsa Giovanni Paolo I e alle scuole primarie di Seriate. Chi la volesse prenotare può contattare il numero 347.0498235 per accordarsi sul ritiro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità