l'escalation

Giovane accoltellato in stazione, Ribolla: «Fallimento del Pd nel gestire la sicurezza»

Al culmine di una rissa in piazzale Marconi, è stato ferito un nordafricano. Ultimo episodio di una lunga serie di fatti analoghi

Giovane accoltellato in stazione, Ribolla: «Fallimento del Pd nel gestire la sicurezza»
Politica Bergamo, 19 Giugno 2021 ore 11:36

«Sarebbe ora che il sindaco Giorgio Gori e il vicesindaco e assessore alla sicurezza Sergio Gandi prendessero atto del fallimento delle politiche del PD nella gestione della sicurezza e dell’immigrazione e si confrontassero seriamente per attuare le nostre proposte».

Non tarda ad arrivare il commento del deputato e consigliere comunale della Lega Alberto Ribolla, all’indomani dell’ennesima rissa tra cittadini stranieri scoppiata in piazzale Marconi e culminata con l’accoltellamento al torace di un nordafricano. Degrado e insicurezza denunciati ormai da tempo dal Carroccio e divenuti sempre più insostenibili nelle vicinanze della stazione ferroviaria.

«Nemmeno l’aumento della presenza delle forze dell’ordine, come avevamo richiesto e che finalmente è stato attuato, è bastato», commenta Ribolla, spiegando di aver quasi creato una sorta di “diario delle risse” in stazione tanti sono stati i messaggi e i video filmati da pendolari e commercianti che ha ricevuto.

«Purtroppo questo fenomeno si sta accentuando, invece che ridursi – osserva il politico leghista -. Solo tra la metà di maggio e quella di giugno si sono contate oltre dieci risse, più o meno gravi. Pochi giorni fa anche le fioriere della stazione sono state vandalizzate, sintomo di una situazione che sta sfuggendo di mano e che mette in serio pericolo cittadini, residenti, pendolari, commercianti e che dà un pessimo benvenuti ai turisti che si stanno riavvicinando alla nostra città».

Le soluzioni avanzate dalla Lega per cercare di arginare questa escalation, attraverso gli ordini del giorno protocollati in Comune, saranno discusse in un consiglio comunale straordinario sulla sicurezza richiesto dalle opposizioni di centrodestra in programma tra dieci giorni.