Menu
Cerca
giorno del ricordo

Bergamo ricorda le vittime delle foibe. Ecco le diverse iniziative in programma

Le celebrazioni, in programma il 10 febbraio, non potranno svolgersi in presenza. Palazzo Frizzoni, in collaborazione con il comitato bergamasco dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, ha realizzato un calendario di iniziative dedicate in streaming

Bergamo ricorda le vittime delle foibe. Ecco le diverse iniziative in programma
Eventi Bergamo, 03 Febbraio 2021 ore 17:49

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso, le celebrazioni del Giorno del Ricordo in programma il 10 febbraio non potranno svolgersi in presenza. Ciononostante, Palazzo Frizzoni, in collaborazione con il Comitato bergamasco dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, ha realizzato un programma di iniziative dedicate per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Venerdì 5 febbraio, alle 10, sarà trasmesso in streaming sul canale YouTube del Comune di Bergamo il convegno “Guardare a un'Europa senza confini. L'incontro dei Presidenti della Repubblica Italiana e Slovena – 1920-2020: cento difficili anni dell'Alto Adriatico”. A moderare l’incontro, organizzato in collaborazione con il liceo scientifico Lorenzo Mascheroni e il liceo artistico Manzù, sarà Marzia Marchesi, assessore alla pace e all’educazione alla cittadinanza.

All’evento parteciperanno il sindaco Giorgio Gori e i primi cittadini di Gorizia, Rodolfo Ziberna, e di Nova Gorica, Klemen Miklavic. Interverranno anche Raoul Pupo, professore di storia contemporanea all'Università di Trieste, tra i massimi conoscitori dell'esodo giuliano-dalmata e dei massacri delle foibe, e Davide Rossi, docente di storia e tecnica delle codificazioni e costituzioni europee all’Ateneo triestino, oltre che studioso di tematiche legate all'Alto Adriatico e ai rapporti con gli Stati dell'ex Jugoslavia.

La cerimonia istituzionale vera e propria si svolgerà mercoledì 10 febbraio. Nel parco delle Rimembranze della Rocca, in diretta sulla pagina Facebook di Palazzo Frizzoni, saranno presenti il sindaco Gori e Maria Elena Depetroni, presidente del comitato bergamasco dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Qui verranno deposte corone d’alloro al monumento dedicato alle vittime delle foibe e letta la preghiera dell’Esule di Vincenzo Barca, già presidente del comitato di Bergamo dell’Associazione. A seguire, alle 11, nella piazzetta di fronte alla chiesa della Clementina, verrà reso omaggio alla targa in ricordo degli esuli della Clementina.

Infine, domenica 14 febbraio, nella chiesa di Santa Maria Immacolata delle Grazie, alle 17, monsignor Valentino Ottolini celebrerà una santa messa in ricordo delle vittime delle foibe (disponibile in streaming sul sito della parrocchia).