Anche su Sky Sport

È il giorno di Atalanta-Pordenone: cosa dobbiamo aspettarci da questa amichevole

Al Gewiss Stadium, davanti a mille tifosi, la Dea affronterà i friulani in una gara più impegnativa rispetto alle prime due già disputate

È il giorno di Atalanta-Pordenone: cosa dobbiamo aspettarci da questa amichevole
Atalanta 31 Luglio 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Terza amichevole della stagione per l'Atalanta di Gian Piero Gasperini in programma questo pomeriggio (31 luglio) al Gewiss Stadium di Bergamo. I nerazzurri alle 16.30 affronteranno il Pordenone (Serie B), si tratta di un avversario senza dubbio più impegnativo di AlbinoGandino e Maccabi Bnei Raina e verrà affrontato con i ranghi più completi rispetto alla situazione della scorsa settimana, che ha fatto cancellare le sgambate contro Modena e Pergolettese. Gasperini non ha ancora tutto il gruppo ai suoi ordini, ma i motivi d'interesse non mancano.

Tanto per inquadrare al meglio la sfida dal punto di vista fisico, è bene sottolineare che questa mattina a Zingonia la squadra di Gasperini sarà impegnata in una seduta di allenamento. Il periodo è quello dei carichi di lavoro pesanti, la prestazione che i nerazzurri potranno offrire sarà dunque condizionata dal lavoro fisico previsto a poche ore dal fischio d'inizio e quindi non ci si attende una Dea spumeggiante e travolgente.

Detto che in porta ci sarà il terzo portiere Rossi (Musso arriva tra domenica e lunedì e Sportiello ha mal di schiena), le certezze per il Gasp sono Palomino e Djimsiti in difesa, oltre a Miranchuk e Ilicic in avanti: sono i quattro giocatori, tra i titolari, che da più giorni si allenano assieme. Dei big saranno a disposizione anche de Roon, Freuler, Pasalic e Gosens, mentre Maehle è quello meno "allenato" visto che lavora con il gruppo da pochissimo. Attenzione anche a Kovalenko e Lammers, che ormai sono recuperati, al nuovo acquisto Pezzella e, tra i giovani con la valigia in mano, Piccoli e Colley, che avranno buon minutaggio.

In attesa di capire se Lovato potrà comunque fare qualche minuto (è prestissimo, sarà ufficializzato oggi ma si allenava da due settimane piene con il Verona), i mille tifosi presenti in Tribuna Rinascimento potranno assistere a un un primo assaggio di calcio, pur senza grandi aspettative su gioco e risultato. La condizione fisica, magari qualche novità tattica (attenzione al 4-2-3-1) e i giovani a disposizione sono tutti elementi che destano curiosità: alle 16.30 (diretta Sky Sport) vedremo a che punto è la Dea.