L'aggiornamento

Coronavirus, c’è la quarta vittima nella Bergamasca. In Lombardia sono 37 le persone guarite

Coronavirus, c’è la quarta vittima nella Bergamasca. In Lombardia sono 37 le persone guarite
27 Febbraio 2020 ore 07:56

Nel pieno dell’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, ecco una buona notizia: il capo della protezione civile e commissario straordinario all’emergenza Angelo Borrelli, nel corso della tradizionale conferenza stampa delle 12.30, ha annunciato che tra le persone contagiate dal virus in Lombardia ben 37 sono guarite. «Abbiamo avuto la conferma da parte della autorità regionali – ha sottolineato Borrelli -. Si tratta di persone che hanno superato la malattia sviluppando gli anticorpi. Ci auguriamo che il numero delle guarigioni possa salire in modo sempre più tempestivo». Complessivamente quindi, in Italia, contando i tre pazienti ricoverati a Roma, sono 40 le persone che hanno sconfitto il virus Covid-19.

È però salito, ed è ovviamente destinato ad aumentare nelle prossime ore, il bilancio relativo ai casi di Coronavirus in Bergamasca. E, dopo l’annuncio di una terza vittima nella mattina di oggi, giovedì 27 febbraio, nel pomeriggio è arrivata anche la conferma di un quarto decesso. Sono un 84enne e un 88enne, entrambi pare originari della media Val Seriana, area particolarmente attenzionata. Tutti i decessi hanno riguardato persone con uno stato di salute già precario a causa di precedenti e gravi patologie, per di più anziane.

Nella giornata di ieri (mercoledì 26 febbraio) sono arrivate le conferme di nuove positività al virus nella provincia di Bergamo. L’ultimo, in ordine di tempo, riguardava un residente a Cisano Bergamasco, come annunciato anche dal sindaco del comune della Valle San Martino. Un annuncio che si era aggiunto a quello fatto in mattinata dal primo cittadino di Romano di Lombardia, che aveva confermato la presenza nel territorio comunale di una persona infettata dal virus. Nella giornata odierna, invece, gli ultimi casi segnalati sono stati a Montello e a Grumello del Monte.

È sempre di ieri, invece, la notizia, confermata dalla stessa Regione Lombardia, che tra i pazienti risultati positivi al Coronavirus ci sarebbero anche quattro minori lombardi, anche se in questi casi l’infezione risulta più leggera. Tra loro ci sarebbe anche un bambino di Seriate, che non si trova nell’ospedale cittadino, ricoverato per altre patologie e che non presenterebbe sintomi ricollegabili alla malattia. Tuttavia ieri sera, il capo della protezione civile e commissario all’emergenza Angelo Borrelli ha detto di non essere in possesso di informazioni al riguardo e di essere in attesa di conferme da parte delle autorità. Il governatore lombardo Attilio Fontana, nel frattempo, ha annunciato un auto-isolamento di due settimane dopo che una sua stretta collaboratrice sarebbe risultata positiva al test del tampone.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia