Protesta

Nembro, scritte sul Municipio contro tamponi e privilegi. Lo sdegno dei cittadini: «Imbecilli»

Nella notte fra il 25 ed il 26 marzo vergate scritte di protesta sul Municipio. Nei giorni scorsi vandali in azione anche contro i vigili. Sui social un coro di solidarietà

Nembro, scritte sul Municipio contro tamponi e privilegi. Lo sdegno dei cittadini: «Imbecilli»
Val Seriana, 26 Marzo 2020 ore 11:13

di Giambattista Gherardi

Tamponi solo a politici e calciatori, niente invece per sanitari in prima linea e familiari dei positivi. È in estrema sintesi la polemica latente degli ultimi giorni, dopo i casi accertati di una quindicina di calciatori professionisti positivi (fra i più noti Paulo Dybala della Juventus e l’atalantino Marco Sportiello). Un dibattito su presunti privilegi “a pagamento” che si è naturalmente dilatato sui social, ma che a Nembro ha preso una piega non certo condivisibile, trasformandosi in vistose scritte sulla facciata del palazzo municipale, vergate con bomboletta spray nella notte fra il 25 ed il 26 marzo.

Il senso (sgrammaticato) mette a confronto, con tanto di rima baciata, i tamponi effettuati ai calciatori di cui sopra e al sindaco di Nembro Claudio Cancelli (risultato positivo e poi guarito) e la condizione di tanti anziani e familiari, probabilmente positivi ma non verificati. L’episodio purtroppo non è nuovo, dato che nei giorni scorsi una scritta ingiuriosa rivolta alla Polizia Locale e a supposte multe inopportune aveva coperto una facciata da poco rinnovata del centro. Segno evidente di persone che hanno scelto il modo più sbagliato per segnalare il proprio malcontento, contravvenendo oltretutto alle disposizioni di sicurezza diramate in queste settimane.

Sui social, e in particolare sul gruppo Facebook “Sei di Nembro se…” lo sdegno è unanime. Molti preferiscono puntare l’attenzione sul lavoro svolto proprio dall’Amministrazione Comunale e , soprattutto, da tantissimi volontari. Proprio mercoledì 25 marzo, nel quotidiano messaggio alla cittadinanza, il sindaco Claudio Cancelli aveva evidenziato questo aspetto. «Lasciatemi ringraziare tutti i volontari – si legge -, tra cui quelli della Protezione Civile e non solo, che ci stanno dando una mano con il cuore grande che hanno e l’amore per la nostra comunità e le persone che sono in difficoltà. Loro hanno deciso di mettersi in gioco per gli altri e rappresentano un esempio di qual è il vero volto di Nembro, la sua natura di comunità forte e generosa che sta affrontando questo periodo con dignità e voglia di riprendersi la vita. Dobbiamo essere orgogliosi di essere nembresi grazie anche alla loro testimonianza che ci assicura che domani ci ritroveremo più forti e consapevoli di chi siamo». Il Comune e la Polizia Locale del Consorzio Sul Serio hanno avviato verifiche attraverso la videosorveglianza per risalire agli autori delle scritte, delle quali è già stata avviata la rimozione.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia