piano triennale delle opere pubbliche

Viabilità, quartieri, cura del verde: da Palazzo Frizzoni oltre 60 milioni di euro nel 2021

La lista d’interventi pensati per dare slancio alla ripartenza di Bergamo prevede investimenti, da qui al 2023, per circa 100 milioni di euro

Viabilità, quartieri, cura del verde: da Palazzo Frizzoni oltre 60 milioni di euro nel 2021
Cronaca Bergamo, 25 Gennaio 2021 ore 19:18

Valorizzazione del patrimonio storico cittadino, attenzione alla vivibilità dei quartieri, miglioramento dell’assetto viabilistico e delle aree verdi, rinnovamento degli edifici scolastici. Sono queste le fondamenta su cui si svilupperà il Piano triennale delle opere pubbliche, in virtù del quale Palazzo Frizzoni investirà circa 100 milioni di euro da qui al 2023.

La lista d’interventi pensati per dare slancio alla ripartenza di Bergamo è stato approvato questa mattina (lunedì 25 gennaio) in giunta: solo nel 2021, sono previsti investimenti da parte dell’Amministrazione per oltre 40 milioni di euro. Ma se si considera la partecipazione dei privati le risorse previste saliranno a oltre 60 milioni di euro.

Viabilità

Una delle novità viabilistiche più attese del 2021 è il completamento della progettazione del piano di allargamento del nodo di Pontesecco, punto d'ingresso a Bergamo dalla Val Brembana. Un’opera per la quale è previsto un investimento pari a 3,4 milioni di euro stanziati dal Governo nel “Patto per la Lombardia”.

Tra i fondi contenuti nel “Patto per la Lombardia” vi sono anche i 25 milioni di euro necessari ai lavori per la realizzazione della nuova rotatoria che collegherà la città con il casello dell’autostrada A4. Ulteriori 700 mila euro saranno investiti per la pianificazione e la cantierizzazione di una nuova rotonda tra via Autostrada e via Carnovali, allo scopo di snellire il traffico veicolare nella zona. Inoltre, volgeranno al termine i lavori per di consolidamento del viadotto di Boccaleone e si completerà la sistemazione di via Previtali dopo l’abbattimento dell’ex benzinaio, a pochi passi dall’incrocio con via San Bernardino.

Quartieri

Il Comune di Bergamo proseguirà il piano che prevede la realizzazione di una “piazza” in ognuno dei quartieri, avviando la progettazione di uno spazio per Colognola, tra via San Sisto e la strada statale 42. In Borgo Palazzo l’Amministrazione sistemerà il manto stradale e l’arredo urbano nel tratto compreso tra viale Pirovano e via Gritti, mentre in via Borgo Santa Caterina saranno allargati i marciapiedi, modificando radicalmente l’accesso e la vivibilità dell’area.

A Longuelo, dove è in corso la realizzazione della vasca di laminazione delle acque meteoriche, prosegue l’opera di adeguamento idraulico che prevede la sistemazione dello scaricatore di Astino. Il quartiere di Boccaleone accoglierà un nuovo parcheggio, mentre alla Malpensata sarà ampliato il polo civico di via Furietti.

Centro e Città Alta

Il 2021 sarà l’anno dei lavori sul centro piacentiniano con gli interventi in corso su piazza Dante, l’imminente avvio del secondo lotto su piazza Cavour e il Sentierone e la progettazione del terzo lotto che riguarderà piazza Matteotti (un investimento di oltre 2,5 milioni). Inoltre, si concluderà la progettazione della nuova GAMeC, la cui realizzazione è prevista dentro gli spazi dell’attuale Palazzetto dello sport non appena sarà completata la nuova arena all’ex OTE, nell’ambito del progetto Chorus Life. Nel centro cittadino sarà poi rimesso a nuovo il tratto di via Broseta tra le vie Sant’Antonino e Nullo, in prosecuzione del piano di miglioramento delle vie centrali, avviato con la riqualificazione di via Tiraboschi e che proseguirà nei prossimi mesi con il cantiere di via Zambonate.

In Città Alta saranno investiti 4 milioni di euro per la riqualificazione dell’ex Monastero del Carmine e di Sant’Agata. Cooperativa Città Alta è già all’opera in queste settimane per la sistemazione dei tetti del grande comparto storico e ha già completato l’intervento sulla ex chiesa dei Teatini. Tra le novità del Piano vi è poi la sistemazione dei fronti esterni della Basilica di Santa Maria Maggiore (opera da 1milione di euro), la sistemazione della Fontana del Contarini (300 mila euro) e il primo lotto del rifacimento degli impianti e della pavimentazione della Corsarola.

Infine, non si fermeranno i lavori per la sistemazione delle Mura Venete e la riqualificazione del complesso monumentale di Sant’Agostino: l’Università è all’opera per la sistemazione del chiostro piccolo mentre proseguono i restauri degli affreschi dell’ex chiesa che ora ospita l’Aula Magna.

Edilizia scolastica e verde

In questo particolare capitolo del Piano spiccano i 5 milioni dedicati alla demolizione e alla ricostruzione della scuola Rosa in via Marzabotto. Il Comune ha previsto fondi anche per la nuova palestra nel quartiere di San Tomaso de’ Calvi, la ristrutturazione della scuola media Donadoni e l’intervento sulle palestre dell’istituto Santa Lucia, della scuola Angelini e Corridoni.

Per quel che riguarda il verde pubblico, infine, Palazzo Frizzoni ha previsto 4 milioni di investimenti. In particolare, saranno riqualificati gli spazi esterni della Scuola d’Arte Carrara, realizzati nuovi orti urbani in diversi quartieri e un "Bosco della memoria" al parco della Trucca. Infine, si procederà alla progettazione della bonifica del parco della Malpensata e alla realizzazione di una nuova “area umida” a Grumello del Piano.